IL RELITTO DELLA NAVE. QUANTA ENFASI PER LA CONCORDIA CHE SI SPOSTA

Il_CentroCaro Direttore, il relitto della nave Costa Concordia è partito dall’isola del Giglio con destinazione Genova per la definitiva demolizione. In questi giorni i mezzi di comunicazione ci hanno raccontato con dovizia di particolari e con impeccabile costanza tutto questo viaggio minuto per minuto.

 

Un percorso lungo 92 miglia, velocità di crociera 2.5 nodi, in alcuni punti anche 3, correnti favorevoli, venti deboli. Sono state scattate e diffuse dalle agenzie le foto di alcuni tonni che scortano la nave. All’arrivo in porto è prevista anche la presenza del premier Renzi.

Non vorrei sembrare polemico – non è mia intenzione – ma non le sembra che questa non sia una notizia di primo piano, che tanti particolari non sono forse così essenziali e che la si stia enfatizzando un po’ troppo ? Forse perché nel periodo estivo non ci sono grandi notizie da diffondere e questo giustifica la telecronaca dell’ultimo viaggio ? Non sarà piuttosto che l’informazione ha scelto di fare rotta verso lo spettacolo ?

Questo viaggio con tutti i suoi dettagli sarà presto cancellato. Incancellabile sarà la tragedia umana che ha segnato quest’evento !

Vittorio Gervasi

da Il Centro, domenica 27 luglio 2014, rubrica “lettere al direttore”

 

IL RELITTO DELLA NAVE. QUANTA ENFASI PER LA CONCORDIA CHE SI SPOSTAultima modifica: 2015-02-01T21:15:36+01:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento