L’EUROPA E’ UN PROGETTO MONETARIO: E I CITTADINI ?

Il_CentroCaro Direttore, mentre si avvicinano le elezioni europee, si allontana il desiderio di farne parte. L’Europa è nata come un progetto politico foriero di prosperità e benessere, si scopre oggi come un progetto monetario alquanto lontano dai bisogni reali di tanti suoi cittadini.

I tre padri fondatori – il nostro Alcide De Gasperi,  il francese Robert Schuman e il tedesco Konrad Adenauer – avevano comuni radici cristiane, ma erano anche grandi amici. E’ forse un particolare poco noto, ma che merita di essere ricordato, perché questa perdurante crisi economica dei nostri giorni è molto meno grave della crisi postbellica che hanno dovuto affrontare i tre statisti e che li ha spinti ad unire diversi popoli per costruire un progetto politico comune chiamato Europa.

Quando i leader sono amici è tutto molto più facile. Ma quanta nobile amicizia c’è oggi in politica ? Non penso solo all’Europa, penso anche alla nostra Italia. Quanti problemi troverebbero rapida soluzione se le relazioni politiche fossero fondate anche sull’amicizia.

Vittorio Gervasi

RISPONDE MAURO TEDESCHINI – DIRETTORE IL CENTRO

 Lasciamo stare l’amicizia, è una cosa troppo seria per essere imposta ai nostri politici. Onestamente io non credo che l’Europa sia un progetto solo monetario. Vogliamo fare qualche esempio? Se oggi muoiono molte meno persone sulle nostre strade, è merito anche della UE, che ha avuto la forza (che i singoli Stati non possedevano) di imporre alle potenti case automobilistiche di costruire macchine molto più sicure, nonché meno inquinanti. E se i nostri studenti possono fare esperienze precluse a quelli della mia generazione, è grazie a progetti come l’Erasmus che hanno contribuito ad abbattere le frontiere anche nel mondo della scuola. Questo non significa che l’Europa non abbia le sue colpe: troppo spesso la burocrazia ha prevalso sulla buona politica, facendo percepire alle popolazioni l’idea di un ente troppo distante dalle reali esigenze della gente. Ma noi italiani abbiamo fatto ben poco per migliorare la situazione: in più occasioni abbiamo mandato a Strasburgo personaggi improbabili, che hanno minato la nostra credibilità e non hanno saputo tutelare i nostri stessi interessi in modo adeguato. Io credo che dall’Europa, e dall’euro, non si torni indietro: invece di sognare improbabili (e autolesionistiche) fughe, dovremmo impegnarci a farla funzionare meglio, questa benedetta Europa.

 

da Il Centro, domenica 6 aprile 2014, “Lettera al Direttore”

L’EUROPA E’ UN PROGETTO MONETARIO: E I CITTADINI ?ultima modifica: 2014-06-15T17:50:49+02:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento