POLITICA. MENO INDIVIDUALISMO

Corriere_2014_02_18Se dovessi definire una proprietà aritmetica della politica contemporanea, la esprimerei così: la somma di tanti progetti individuali non fa un progetto politico.

L’esasperato individualismo che taglia trasversalmente la nostra società non è terreno fertile per far crescere la buona politica.

Spesso, all’ interno di un partito, ciascun membro costituisce partito a sé.

Nemmeno il bipolarismo riesce a porre rimedio a questa anomalia tutta italiana.

Senza un progetto comune non si può costruire, o meglio ricostruire, la casa comune degli italiani che dà evidenti segnali di cedimento.

 

Vittorio Gervasi

 

dal Corriere della Sera, martedì 18 febbraio 2014, “lettere al Corriere”

POLITICA. MENO INDIVIDUALISMOultima modifica: 2014-02-22T17:36:29+01:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento