EMERGENZE. RIMEDI INADEGUATI

 

Corriere_2013_11_06.pngDalle crisi economiche a quelle sociali, in Italia non facciamo altro che gestire situazioni d’emergenza rispondendo con leggi d’emergenza; e una volta passata, resta la legge speciale con tutti i danni che ne conseguono. Difatti non siamo capaci di legiferare per tempo arrivando prima che il peggio accada decidendo con serenità di giudizio; e credo purtroppo che tale incapacità sia frutto dell’immaturità del popolo italiano ben rappresentata nel nostro Parlamento. Si preferisce salire sui tetti, fare gesti eclatanti per conquistare la ribalta mediatica, rincorrere l’avversario politico cercando di incastrarlo in tutti i modi ecc., ma oltre lo spettacolo non si va, perché preferiamo aspettare che accada il peggio per poi fare nuovi provvedimenti d’urgenza con ulteriori effetti negativi e nuovi inevitabili scambi di accuse. Chi mai sarà capace di spezzare questa spirale perversa?

Vittorio Gervasi


dal Corriere della Sera, mercoledì 6 novembre 2013, “Lettere al Corriere”

EMERGENZE. RIMEDI INADEGUATIultima modifica: 2013-11-06T07:20:00+01:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento