C’E’ ANCORA TEMPO PER UNA BUONA RIFORMA ELETTORALE

Il_Tempo.jpgCaro Direttore, 

i vecchi partiti che popolano il Parlamento stanno cercando di fermare il fenomeno Grillo attraverso la modifica della legge elettorale che innalzerebbe  la percentuale per ottenere il premio di maggioranza. Vorrei fornire un consiglio ben sapendo che non mi è stato richiesto. Il fenomeno 5Stelle non si arresta certo con la modifica della legge elettorale, ma con la buona politica. Cari vecchi partiti, finché continuerete ad occuparvi di tappare le falle di una nave in avaria, continuerete ad affondare. Varate una nuova nave, cambiate l’equipaggio e mostrateci la rotta, solo così potreste convincere noi elettori a salire subito a bordo ! O mi sbaglio ?

 Vittorio Gervasi


RISPONDE MARIO SECHI – DIRETTORE IL TEMPO

 

 Caro Vittorio,

parole sagge. Quello che non vedono e non capiscono i leader di partito lo afferrano al volo gli elettori. Si stanno perdendo in infinite discussioni sullo zero virgola e non si rendono conto che sono in ballo milioni di voti in libera uscita. La riforma elettorale non può essere frutto di un accordo di nomenclatura, ma ormai è chiaro che o viene fuori un papocchio o non se ne fa niente e andiamo a votare con il porcellum. Ah, certo, c’è la terza opzione: una buona legge elettorale. Hanno ancora una possibilità, remota, ma esiste. Aspettiamo.

 

da Il Tempo, domenica 11 novembre 2012, “Lettere&Commenti”

C’E’ ANCORA TEMPO PER UNA BUONA RIFORMA ELETTORALEultima modifica: 2012-11-17T07:20:00+01:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento