SE I LEADER POLITICI SI AZZUFFANO IL FUTURO E’ PLUMBEO

iL_TEMPO_2012_09_06.jpgMatteo Renzi attacca la nomenklatura del suo partito e ne invoca la rottamazione mentre  questi si difendono riattaccando. Nichi Vendola non si vuole alleare con Pierferdinando Casini mentre Casini cerca alleanze per rimanere sulla cresta dell’onda. Beppe Grillo attacca tutti temendo che Matteo Renzi gli rubi la scena come polemista. Il Pdl non sa con chi litigare e ripiega a tratti sul Governo Monti nella speranza di non perdere troppo consenso. Penso che in Italia di tutto abbiamo bisogno meno che di questo grande bailamme. Si può governare – questo è il vero punto – un Paese ridotto cosi ? Una soluzione: fuori i polemisti e dentro i leader capaci di appassionare per valori e proposte concrete da mettere in gioco. Sperando che ce ne  siano ancora !

Vittorio Gervasi

 

 RISPONDE MARIO SECHI – direttore IL TEMPO

 

Caro Vittorio

 aldilà dell’interesse che può suscitare negli elettori qualche aspirante leader, il quadro è in effetti desolante: di tutto avremmo bisogno in questo momento critico della storia del Paese, tranne che di partiti e di coalizioni che si spennano fra loro mentre l’economia precipita. Sono alle prese con guerre intestine e si nascondono dietro i governi tecnici, che non hanno lungimiranza politica. Il futuro istituzionale è plumbeo come il cielo di Roma in queste ore.

 

da Il Tempo, giovedì 6 settembre 2002 – Lettere&Commenti

SE I LEADER POLITICI SI AZZUFFANO IL FUTURO E’ PLUMBEOultima modifica: 2012-09-06T07:20:00+02:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento