IL CAMBIAMENTO DELLE PAROLE

Il_Centro_19_03_2012.jpgNegli ultimi tempi c’è una parola che ricorre spesso negli slogan, nei programmi e nei discorsi politici. Ma tanto più la si usa e tanto più rischia di perdere il suo autentico significato. Parliamo del termine  <<cambiamento>> spesso usato – sarebbe più corretto dire abusato – in abbinamento con l’avverbio davvero. Si vuole rafforzare un concetto, un’idea,  che forse non trova alcuno spazio nella realtà e si cerca di renderla vera almeno nelle parole. Ma ben al di là di ogni speculazione che non risparmia neanche il linguaggio, tutti avvertiamo un grande bisogno di verità. Attraversiamo giorni difficili e tutti cerchiamo una strada per risorgere, un segno che possa riattivare la speranza. La politica ufficiale ci può aiutare ? Se sì la preghiamo di indicarci rapidamente come. In caso contrario è preferibile il silenzio. Per dar vita ad un cambiamento ci si unisce sui valori, sugli ideali, su principi di fondo. Ma oggi su quali valori siamo realmente uniti ? Quali valori ci vengono proposti dai partiti ? Qual è il collante del nostro popolo ? L’unità si costruisce nei fatti non a parole. Senza unità tutto tende a frantumarsi. Senza valori condivisi non si combatte alcuna battaglia. Senza una meta comune si vaga nel vuoto. Una classe dirigente è tale se sa assumersi la responsabilità di guidare un processo di rinnovamento all’interno di una comunità tracciando una rotta chiara e condivisa. Nel caso contrario ci troveremmo di fronte ad una classe supponente, che a tutto fa pensare, fuorché ad essere un motore di vero cambiamento. E’ allora forse giunto il momento di dire basta anche all’abuso delle parole per evitare che anche queste perdano di significato. E’ ormai tempo di osare nel rinnovamento anzitutto personale ! Predicare e non praticare è la strada maestra per svilire anche il linguaggio che si arricchisce di tante parole  ma si impoverisce di tutti i contenuti.

 


Vittorio Gervasi

 

 

da Il Centro, lunedì 19 marzo 2012, lettere al direttore

 

 

IL CAMBIAMENTO DELLE PAROLEultima modifica: 2012-03-19T07:20:00+01:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento