LITORANEA ADRIATICA TAGLIATA DA TRENITALIA. Lettera al quotidiano Il Centro

Il_Centro_23_06_2010.jpg

LETTERA APERTA ALL’ASSESSORE AI TRASPORTI DELLA REGIONE ABRUZZO

 

Gentile assessore, sono trascorsi diversi mesi da quando Trenitalia ha spostato i treni veloci Etr dalla linea adriatica alla linea tirrenica. L’intera dorsale adriatica sembra oramai sempre più dimenticata e tagliata fuori da uno sviluppo del trasporto passeggeri che si possa segnalare per qualità e rapidità. Se aggiungiamo poi che dalle notizie che circolano,  sembrerebbe che Ntv, la nuova società privata di trasporto ferroviario veloce guidata da Luca Cordero di Montezemolo, non sia interessata a transitare sulla tratta adriatica, abbiamo un quadro abbastanza grigio di quello che sarà il trasporto ferroviario nei prossimi anni anche nella nostra regione. Mi chiedo se non sia il caso di varare quanto prima un coordinamento tra gli assessori ai trasporti delle regioni che si affacciano sull’Adriatico per formulare una richiesta chiara e forte per scongiurare il rischio di marginalizzazione  che oggi corriamo. Lo sviluppo della nostra regione passa anche per un trasporto ferroviario veloce ed efficiente. La prego, caro assessore, spendiamo ogni energia per non perdere questo treno.

 

Vittorio Gervasi

 

fonte: Il Centro, mercoledì 23 giugno 2010 – pagina aperta

 

LITORANEA ADRIATICA TAGLIATA DA TRENITALIA. Lettera al quotidiano Il Centroultima modifica: 2010-06-23T07:25:00+02:00da gervasi1
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Lettere al direttore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento